Le tette di Mila e il sogno di Shiro

Su Italia uno, dopo anni, torna il famoso cartone animato dedicato alla pallavolo "Mila e Shiro. Però è cambiato qualcosa: guardate un po'...

mila_hazukitette.jpg


Chi ha pressappoco la mia età non può non ricordarsi di Mila e Shiro due cuori nella pallavolo, storico cartone animato nipponico che furoreggiava negli anni 80, con la bionda Mila Hazuki - cugina della celeberrima Mimì Ayuhara - che schiacciava la palla a velocità siderali nel campo di pallavolo.

Beh, forse non tutti sanno che 24 anni dopo è stato girato un seguito - Mila e Shiro il sogno continua - che sta trasmettendo in questi giorni Italia uno. Mi ci sono imbattuto per caso l'altro giorno, e ho faticato un po' a capire di che si trattasse. In verità, a parte lo stile dei disegni, sembra tutto uguale all'originale: Mila e le compagne brave e affiatate contro avversarie ciniche e antipatiche, il pallone da volley che assume le forme e gli aspetti più stravaganti, una dinamica di gioco che non assomiglia neppure alla lontana alla pallavolo reale.


L'unica novità, che permette di distinguere il sequel dalla prima serie, sono le tette delle ragazze, trasformate con un colpo di matita in pallavoliste pin-up. Sarà probabilmente contento Shiro - lo pseudo fidanzato della nostra eroina. Del resto i programmatori italiani lo sanno bene: le tette sono la ricetta più semplice ed economica per garantirsi un po' di audience. Pure di quella più giovane (noi trentenni nostalgici invece, ovviamente, preferiremmo sempre la prima, piatta Mila).


(Nella foto una Mila... esplosiva).

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO