Bomba scuola Brindisi: capovolgiamo la domanda di Beppe Grillo, a chi giova il complottismo?

Scritto da: -

Beppe Grillo e altri alludono, per le bombe a Brindisi, al ritorno della strategia della tensione e alle stragi di Stato. Senza un briciolo di prove e lasciando il sospetto che più che di analisi meditate si tratti di una "strategia del consenso"

napoli.manifestazione_solidarietà_brindisi.jpg

E così una telecamera di sorveglianza ha ripreso il killer bombarolo della scuola di Brindisi, il presunto responsabile della morte di Melissa Bassi e del ferimento delle sue compagne. Un uomo che avrebbe agito da solo, o al massimo con un complice, e che nell’idea degli inquirenti potrebbe non c’entrare nulla con la mafia o il terrorismo: uno squilibrato, un folle che agisce per motivazioni puramente personali e forse da ricercare all’interno dell’istituto Morvillo.

Se questa sarà davvero la pista che le forze dell’ordine imboccheranno, potrete stare sicuri che i complottisti della prima ora - chi già subito dopo l’esplosione dell’ordigno si mettevano a parlare di strage di stato e di ritorno alla strategia della tensione - cresceranno di numero e aumenteranno il volume della loro voce. Perché tra sabato e domenica le allusioni più o meno esplicite a uno scenario di questo genere si sono moltiplicate su tutti i media, da parte di quelli che Il Nichilista - lucidissimo come sempre - chiama la “cerchia degli illuminati”, pronti a giurare che le bombe di Brindisi mirano a fermare il cambiamento “che si sta manifestando attraverso i giovani e la Rete“.

Insomma delle bombe contro Grillo, par di capire, il quale nel suo blog infatti rincara la dose e si chiede a chi possa giovare l’attentato alla scuola brindisina. Domanda retorica, perché nel ragionamento del comico genovese appare impensabile che la tentata strage possa essere opera della criminalità organizzata o del terrorismo: sono bombe contro il cambiamento e funzionali a un’azione di militarizzazione del territorio e a una stretta sull’attivismo della società civile.

Solo che il ragionamento non convince, se non altro perché non siamo negli anni 70 e il quadro politico e sociale di oggi è profondamente diverso. In parole povere, non sembra affatto che il ritorno della violenza possa favorire una qualche svolta autoritaria e men che meno un riavvicinamento forzato dei cittadini intorno ai partiti di governo. Tutto il contrario semmai, e lo si è visto proprio a Brindisi, quando la folla riunitasi in piazza per commemorare Melissa chiedeva, protestando e fischiando, che i politici scendessero giù dal palco.

A questo punto allora possiamo rigirare l’interrogativo del leader del M5S, e chiederci: cui prodest, a chi giova, parlare di trame nere, di servizi segreti deviati, di collusione tra politica e mafia e di nuova strategia della tensione? A prescindere dalla buona fede di Grillo e degli altri, appare senza dubbio conveniente per le forze anti-sistema, che in questo modo possono dare la spallata decisiva e finale ai partiti di governo. Da qui, il nostro legittimo sospetto su analisi che assomigliano più a degli slogan e su conclusioni che, come conclude Il Nichilista, prescindono completamente dalla “strategia delle prove“. E che sembrano più che altro mirate a una “strategia del consenso“.

(Uno striscione in piazza a Napoli per la manifestazione di solidarietà per l’attentato di Brindisi, fonte: infophoto).

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Bomba scuola Brindisi: capovolgiamo la domanda di Beppe Grillo, a chi giova il complottismo?

    Posted by: Antonio

    Grazie, uno dei pochi articoli sensati che abbia letti in questi giorni sulla bomba di Brindisi. Cordialità Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Bomba scuola Brindisi: capovolgiamo la domanda di Beppe Grillo, a chi giova il complottismo?

    Posted by: mogol_gr

    Grillo cattivo profeta era un No Tav. Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Teleipnosi.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Entertainment di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano