Daniele Luttazzi vince la causa con La 7: per il suo Decameron fu censura vera (ma nessuno lo dice)

Scritto da: -

Secondo la giustizia italiana La 7 censurò il Decameron di Luttazzi in modo arbitrario e illegittimo e per questo dovrà al comico un risarcimento di un milione e mezzo di euro. Ma in tv (e non solo) quasi nessuno riporta la notizia...

danieleluttazzi.jpg

Cinque anni fa La 7 stava già cercando di accreditarsi come televisione libera e senza censura, dove gli epurati di Raiset potevano trovare nuovi spazi scevri da condizionamenti e diktat politici. Nell’ottica di questa strategia comunicativa l’ingaggio di Daniele Luttazzi, vittima del celebre editto berlusconiano che lo cacciò dalla televisione insieme a Enzo Biagi e Michele Santoro, fu davvero un colpo vincente e convincente: forse nessuno come il comico emiliano risultava imprevedibile e incontrollabile, dunque potenzialmente devastante nel negozio di cristalli della tv italiana.

Ma dopo appena cinque puntate di Decameron - così si chiamava lo show - tutta l’indipendenza di La 7 evaporò in un solo colpo, e l’emittente decise di chiudere unilateralmente il programma e di chiedere i danni a Luttazzi. Ebbene, oggi una sentenza di primo grado stabilisce che la trasmissione fu rimossa in modo arbitrario e illegittimo, e fissa in un milione e mezzo di euro i danni che l’editore deve al comico.

A me la notizia  sembrava di quelle interessanti, eppure l’hanno data in pochi (in tv forse nessuno) e quasi di soppiatto, con la minima visibilità possibile. Segno della terra bruciata che ormai è stata fatta intorno al comico, pluriepurato dalla televisione di regime, odiato dalla quasi totalità dei politici e dai paludati  media mainstream, e bersaglio di recente di una violentissima campagna contro i suoi presunti plagi, rilanciata praticamente da tutti, che ha fornito ai molti nemici un’occasione insperata per delegittimarlo e mettergli definitivamente il bavaglio.

Certo il sospetto che avesse copiato molte battute da comici d’oltreoceano qua più o meno sconosciuti non era campato in aria, e benché in campo artistico il plagio incrociato sia quasi una regola, la difesa di Luttazzi è apparsa poco convincente. Ma l’ostracismo di cui oggi è vittima appare del tutto sproporzionato rispetto all’accusa di aver rubacchiato dal repertorio altrui: ad altri si è perdonato molto di peggio.

Il fatto è che Luttazzi, al di là delle valutazioni artistiche che comunque non possono negargli un certo talento, è troppo eversivo rispetto al pensiero unico e al politicamente corretto imperante sui media, dunque la congiura del silenzio contro la sua persona è destinata a durare. A tutti, o quasi, fa comodo che ce ne dimentichiamo. Ragion per cui, qua su Teleipnosi, pur non amandolo eccessivamente, lo ricorderemo ad ogni occasione possibile.

(In foto: Daniele Luttazzi; fonte: infophoto).

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Daniele Luttazzi vince la causa con La 7: per il suo Decameron fu censura vera (ma nessuno lo dice)

    Posted by: roberto r.

    Non attaccherebbero Luttazzi se non fosse Luttazzi, ovvero una delle menti satiriche più colte e indipendenti che abbiamo in Italia. La campagna diffamatoria sui suoi presunti \"plagi\" fu puro killeraggio. Finsero di aver \"smascherato\" una cosa che Luttazzi stesso aveva raccontato in dettaglio sul suo blog nel 2005. Così lo fecero passare per disonesto. Tutti i giornali in coro, tranne il manifesto e il Fatto quotidiano. Fece bene Luttazzi a non prestarsi al giochetto. Qui tutte le falsità dette su Luttazzi: http://anti-diffamazione.blogspot.com/ Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Daniele Luttazzi vince la causa con La 7: per il suo Decameron fu censura vera (ma nessuno lo dice)

    Posted by: Danx

    Com\'è che dagli USA importiamo ogni cosa, tranne comici e saggi (George Carlin, Noam Chomsky) che vanno contro tradizioni, ipocrisie, potentati e status-quo in generale?Importiamo solo monnezza che serve a intrattenere, cioè distrarre, cioè cancellare i problemi. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Daniele Luttazzi vince la causa con La 7: per il suo Decameron fu censura vera (ma nessuno lo dice)

    Posted by: Riccardo Spiga

    Danx, ottima domanda. Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Teleipnosi.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Entertainment di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano