La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

Scritto da: -

claudia-koll-4774.jpgLeggo sull'Unione Sarda un'intervista del bravo Giorgio Pisano (l'unica firma valida in un giornale altrimenti buono solo per incartare le uova) a Claudia Koll, ex pornostar e culo preferito da Tinto Brass che nel 2001 è stata folgorata sulla via di Damasco e si è convertita ad una vita di fede e preghiera: «Io ho ricevuto un dono: vado a messa tutti i giorni e questo mi fortifica, frequento con assiduità la confessione, recito il rosario».

Le storie di queste pecorelle smarrite che, dopo averne combinate di cotte e di crude ed essersela spassata in tutti i modi possibili e immaginabili, scoprono il Signore e rinascono a nuova vita sono tutte uguali e colpiscono per l'egocentrismo senza pudore dei loro protagonisti, che si raccontano come dei prescelti e privilegiati dall'Altissimo: «Dio ha permesso che mi smarrissi e poi mi ha perdonata e salvata», confida l'ex pornostar.

Strano Dio questo che, in un mondo di bambini che muoiono di fame, di guerre e di malati senza speranza, decide di svelarsi alla Koll e di risolvere i suoi dubbi esistenziali da borghese annoiata.

Comunque la nostra Claudia appare pienamente a suo agio nelle nuove vesti di pia donna timorata di Dio, un inappuntabile soldato di Cristo interamente devoto alla causa di Santa Romana Chiesa che di papa Ratzinger dice: «Mi sono immersa nei suoi occhi dolcissimi » e sull'uso del profilattico sentenzia: «Il preservativo è il simbolo di una consapevolezza che cerca solo piacere sessuale escludendo tutto il resto». Come no, meglio includere anche le malattie e le gravidanze indesiderate.

Vedrete che prima o poi comparirà in qualche salotto televisivo per intimare ai giovani di non fare sesso prima del matrimonio. Quel giorno, promesso, posto sul blog la versione integrale di Così fan tutte, il suo primo film diretto da Tinto maiale Brass.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: Paul S

    ...E come lei, tanti altri. Tra gli ultimi Paolo "Pio" Brosio. Va bene che la strada dell'eccesso conduce al tempio della saggezza, però son cose che dovrebbero rimanere nell'ambito più personale/intimo. Invece certi non vedono l'ora di raccontare tutto a Cucuzza, ovviamente dopo aver passato anni a cazzeggiare allegramente. Chi è sempre stato morigerato e non ha fatto stupidaggini, si sa, fa meno notizia dei nuovi santi redenti della tv. Verrebbe da dire: "Troppo facile così, col pentimento di convenienza solo sul letto di morte (mediatica), dopo aver fatto le frivole cicale per anni". Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: Riccardo Spiga

    Paul, per non parlare del sospetto che queste conversioni siano anche un utile espediente per far parlare di sè e tornare su una scena pubblica che non si riesce più ad occupare. Ma forse sono troppo cinico io (forse).Detto questo concordo in pieno con quanto scrivi, del resto non è la prima volta che ci troviamo d'accordo:-) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: giulia

    ...o forse è cucuzza che li invita per fare audience..come del resto voi perchè si legga questo blog.. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: lucignolo

    Non stà certo a noi giudicare la conversione di nessuno, come i peccati di nessuno, solo Dio conosce l'anima e la può giudicare,mi auguro per  voi che un giorno avvenga anche per voi.......e spero anche per me. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: iosonoio

    1) non è mai stata pornostar, ha fatto un solo film erotico che, peralto, messo a confronto con quello che vediamo oggi in tv, non ha niente di scandaloso.2) tu dici "in un mondo di bambini che muoiono di fame, di guerre e di malati senza sperana" forse Dio è andato da lei proprio per loro: la Koll sfama miliardi di bambini in Africa, aiuta gente sofferente, ed è stata in africa pure sotto le bombe, contrariamente alle altre che ci vanno per due mintui per fare due foto e farsi pubblicità. (e di questo sono testimone) La prossima volta anzichè chiederle un'intervista chiedetele di seguire le sue giornate, di andare con lei in Africa ... in burundi, in congo ... rendetevi conto di quanto fa per i poveri! E allora direte .. altre mille di queste conversioni! Il mondo ci prende per culo (politici soubrette tronisti) e noi attacchiamo proprio le persone che invece fanno tanto per il bene altrui. Apriamo gli occhi! è colpa rubare alla gente, non fare film erotici. Mangiare i soldi dello stato, non avere una conversione. Apriamo gli occhi! non una ma cento mille Claudie! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: Riccardo Spiga

    iosonoio, ti faccio presente che in Africa la popolazione complessiva non raggiunge nemmeno il miliardo di unità, questi miliardi di bambini che la Koll sfama dove sono? Li crea lei dal nulla? Su, evitiamo queste sparate.Detto questo, trovo lodevole che la signora si impegni in progetti umanitari, non critico questo. Critico il clamore che molti personaggi, compresa lei, producono intorno alle loro conversioni, e la superbia con cui si presentano come dei prediletti da Dio. Una delle virtù fondamentali della santità è l'umiltà: se la Koll vuole arrivarci - a sentirla sembra quasi che vi aspiri - farà bene ad impararne molta. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: iosonoio

    Caro Riccardo,Hai ragione! 'miliardi'era un modo di dire. Ma ne aiuta tanti a mangiare e studiare, senza contare le strutture. Ed è importante. Laggiù la  situazione è tragica: molto peggio di quello che vediamo in tv e sappiamo. Quando vai per la prima volta nella Terra d'Africa resti sconvolto! Le immagini televisive sono fin troppo "poetiche". non li crea lei i bambini bisognosi, ci sono te l'assicuro!Ti consiglio di andare, comunque. Per quanto riguarda il clamore ... concordo con te molti artisti se ne rivestono. Ma è anche il 'mondo' circostante li riveste così: nelle interviste alla Koll si parla solo di conversione e Brass! perchè non cambiano domande e ci fanno conoscere anche altro?! Non credo che Claudia aspiri alla santità o ad essere la prediletta di Dio. Il suo è un punto di vista! è cambiata: tutti possimo cambiare! non sappiamo dove la vita ci porterà ... e che cosa ci farà sperimentare! Forse cambieremo ... forse ci renderemo conto di aver sbagliato e di dover ricominciare ... chissà ...! Chi siamo noi per dire cosa occorre per diventare santi? non credo che la koll non sia umile. Abbiamo punti di vista diversi, ma rispetto il tuo! Però non giudichiamo le persone sempre in base al loro passato! Spero che tu un giorno possa conoscerla ... e perchè no scoprire in lei la persona fragile e "coraggiosa" che molti conoscono. Ti saluto e ti auguro ogni bene! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: Riccardo Spiga

    iosonoio, tutti devono poter cambiare, tutti posso ricredersi e non è assolutamente giusto giudicare le persone solo in base al loro passato (tra l'altro vorrei chiarire che, secondo me, la Koll non ha fatto assolutamente nulla di male: non considero disdicevole o immorale girare un film spinto, è un lavoro come altri). Quindi ben venga il suo impegno e anche la sua fede, che gradirei fosse meno conclamata e più umile, tutto qua. E forse anche un tantino più tollerante: questo parlare di tutti gli altri che non sono stati folgorati da Dio come dei poveri peccatori mi dà molto fastidio. Per il resto, anche io auguro ogni bene a te e alla nostra Claudia. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: Francesco (Messina)

    Sig. Spiga, Apprezzo il suo stile di scrittura tagliente ma stavolta, a parer mio, è fuori strada. Definire la Koll una "pornostar"... non ci sarebbe arrivata neanche mia nonna, senza offesa per lei nè per mia nonna. L'iperbole mi sembra alquanto azzardata ed anche po' fuori misura, se mi permette la stroncatura. Quanto all'egocentrismo della Koll, si deve pur riconoscere che sta compiendo opere "di bene", fattivamente. E' decisamente ingeneroso pretendere anche il silenzio delle trasmissioni da parte di chi, personaggio pubblico, compie una scelta così radicale. Non pensa che potrebbe essere utile - che brutto termine sto per dire - "utilizzare" la sua notorietà per dare visibilità ad un'opera comunque meritoria?Non credo che la Koll sia in cerca di visibilità fine a se stessa. Sarebbe a dire, in quel caso, che ci troviamo di fronte ad una donna frivola e pure ipocrita. La seconda cosa sarebbe imperdonabile. La prima, spesso, è ben tollerata nel nostro Paese. Come dire, meglio t*oia tutta la vita, a quel punto. (Mi scusi il francesismo: mi sono autocensurato.) Ciò conduce ad una semplificazione di scarso spessore.  Almeno questa è la mia opinione, non se ne abbia a male.CordialitàFrancesco Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: Riccardo Spiga

    Si figuri Francesco, quando il dissenso è espresso in forma così civile ed elegante, a parte qualche francesismo peraltro censurato, non me ne posso davvero avere a male.   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 11 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: Anna Laudati

    Quel giorno puoi pubblicare anche il film "Così fan tutte" e tutti i filom o le foto che tu vuoi, forse questo ti renderà gloria o vendetta, ma non so e non capisco di cosa. Cosa faceva di sbagliato prima la Koll e cosa fa di sbagliato ora?Risponditi a questa domanda.Io che consco Claudia perchè sono voluta andare in Africa con lei, posso solo dirti che lei non ha fatto nulla di sbagliato prima ne tantomeno ora. L'unica differenza è che ciò che faceva prima le procurava dolore e insoddisfazione ciò che fa oggi procura amore e gioia a se stessa e a chi le sta intorno e a chi assiste. Piuttosto nn capisco il tuo accanimento e il tuo fastidio. Chi opera nel bene fa solo bene e se lo fa in nome di Cristo è un bene che non ha confini e che dona vita e speranza a tutti Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 12 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: Riccardo Spiga

    Cara Anna, se ho mostrato troppo accanimento nei confronti della Koll me ne scuso, a volte si eccede senza volerlo.Nel merito però trovo la mia critica ancora sensata. Sai cosa mi dà fastidio? Le persone che credono di avere la verità in tasca. La Koll parla e agisce come tanti convertiti dell'ultim'ora: pensa di avere scoperto il vero significato della vita e tratta, magari anche inavvertitamente, tutti quelli che non condividono con lei questa scoperta come dei poveretti, delle persone incomplete, delle anime perse. Io apprezzo le persone che sanno coltivare l'arte del dubbio, che non danno mai per scontato di essere nel giusto, che rispettano (quasi) ogni tipo di scelta. E riescono almeno una volta al giorno a domandarsi: non sarà che sto sbagliando io?Poi, se anche solo la metà di quello che sento su Claudia Koll è vero, merita senza dubbio la mia stima. Faccio notare che conosco persone che si sono dedicate agli altri da una vita, senza la corposa ricreazione che si è concessa la Koll e senza proclami sui giornali, e che pur non agendo "in nome di Cristo" hanno probabilmente fatto molto di più della tua amica. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 13 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: Paul S

    E riescono almeno una volta al giorno a domandarsi: non sarà che sto sbagliando io?Lo penso ogni giorno, ma non mi fanno mica l'applauso, anzi. Nel clima di derby perpetuo in cui si vive oggi, in cui se non sei schierato da una parte allora devi essere per forza schierato dall'altra (come se non esistessero terze idee), una posizione come la mia - di equidistanza e di valutazione critica - è vista con sospetto, insofferenza ed incredulità. Chi è a sinistra  mi dà del fascista, chi è a destra del comunista. Chi crede mi compatisce, chi non crede mi deride. Sono spesso preso di mira da entrambe le parti, perchè 1) è facile prendersela con chi ha la forza di restare solo, e 2) perchè una volta che hai la risposta smetti di porti domande (il colpevole è sempre l'altro). Mi secca, ma non mi preoccupo: finchè accade significa che faccio bene il mio mestiere. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 14 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: Paul S

    *1) è facile prendersela con chi ha la forza di restare solo e di porsi domande (sorry) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 15 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: Alberto

    Ogni giudizio sulla Koll è legittimo. Quel che è intollerabile è basare la "critica" su un assunto di partenza falso, questo è deontologicamente osceno. La Koll non è mai stata una pornostar, è semplicemente un'attrice che ha interpretato una pellicola a carattere erotico. Se la Koll è una pornostar allora lo sono anche: Enrica Bonaccorti, Laura Antonelli, Barbara Bouchet, Sabina Ciuffini e centinaia di altre. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 16 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: michela

    per quello che ha scritto che lei lo fa per continuare ad apparire in tv:sei un povero deficiente, tu dovresti sparire dal mondo per renderti utila alla comunità  Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 17 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: Riccardo Spiga

    Alberto, Claudia Koll è diventata famosa grazie a un film che mostrava scene di sesso esplicito. Non vogliamo chiamarla pornostar? Va bene, diciamo che era un'attrice di genere erotico, un sex symbol, un sogno erotico...ma alla fine cambia davvero qualcosa nell'economia del ragionamento che ho fatto?Michela, ti prego di usare nei confronti degli altri lettori un linguaggio civile, o sarò costretto a fare una cosa che odio, e cioè cancellare e censurare i commenti. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 18 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: alberto

    Si, cambia moltissimo, perchè partire da un assunto che è una bugia inficia tutto. Se c'è una cosa di cui si sente il bisogno è un giornalismo puntuale, corretto. Nel momento in cui fai la morale a qualcuno (uso "fare la morale" come accezione neutra) devi essere innappuntabile, corretto al 100%. Da lettore, ti dico che quando inizio a leggere un discorso che parte da una bugia, non riesco ad andare avanti. Nella mia testa scatta un rifiuto totale. Finisco per riflettere più sul concetto di moralità giornalistica che sul contenuto dell'articolo. E' un piccolo consiglio quello che ti do: cerca di essere preciso e corretto al 100% quando scrivi un articolo, non spararla grossa per enfatizzare il concetto. Capisco che scrivere "da pornostar a suora" colpisce più che scrivere "da attrice sexy a suora", però così facendo non fai altro che usare gli stessi mezzucci immorali del giornalismo spettacolo, quello di studio aperto, per intendeci, che tende a gonfiare, enfatizzare per colpire il pubblico alla pancia. Può sembrare un dettaglio insignificante ma non lo è, anzi è proprio da questi dettagli che passa la differenza etica tra giornalismo "serio" e giornalismo spettacolo. Della Koll, come di tutte le attrici e attricette che vediamo ogni giorno in tv pontificare su tutto: dalla pace nel mondo ai problemi della famiglia, non mi frega un bel nulla. Mi sembra molto più importante leggere articoli che non la sparino grossa per accentuare l'effetto emotivo del contenuto. Questa la considero sempre e comunque cattiva informazione. Il cattivo giornalismo, il giornalismo spettacolo, mi scandalizza, un'attrice che passa dal mostrare le chiappe ad aiutare i bambini africani, mi lascia del tutto indifferente. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 19 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: agostino roberto

    io penso che la conversione di claudia koll a cristo e stata veramente grande perche da attrice porno e diventata attrice cristiana cioè in poche parole prima era a servizio di satana e adesso e a servizio di cristo Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 20 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: art

    Credo che la conversione sia una cosa intima che non si può valutare a priori, poichè è legata all'esperienza. Ancora più difficile comprenderla se non si è credenti cattolici; insomma è un'esperienza della quale si può sentir parlare, si può osservarla dal di fuori, ma evidentemente la comprende soltanto chi la vive, nessun altro è in grado di dire se si tratti di qualcosa di autentico o di altro. In ogni caso se la Koll fa del bene buon per lei e per gli altri. Tuttavia credo anche io che, sia volente o nolente questa notorietà che dà alla sua conversione, a me non piace che le varie esperienze di fede diventino così tanto pubbliche, perchè mi sembra che si voglia imporre agli altri di seguire un'unica retta via universale, quando ognuno ha i suoi differenti credo o anche i suoi non credo, e questo non significa che non faccia del bene al prossimo. Ovviamente poi questa esposizione della propria esperienza religiosa in tv o sulle riviste, giornali ecc, da anche un'idea di mercificazione, oltre che di tentativo di "evangelizzazone". Insomma lo trovo poco rispettoso, anche se sono convinta che non sia per una superbia della Koll ma anche per un volere dei media, che speculano su tutto.Per il resto mi spiace vedere sempre l'idea dell'aiuto all'Africa e comunque ai sofferenti legata concettualmente alla conversione cattolica, perchè anche chi ha altri credo, magari rivelazioni religiose di altri credo, o chi è in dubbio o chi non crede affatto, beh credo che anche queste persone si dedichino al prossimo e con amore, passione e coraggio, e soprattutto senza pretendere applausi da nessuno, esseri umani o Dèi vari.Soprattutto mi auguro che la Koll faccia sì del bene come lo sta facendo, ma che nel suo parlare ed evangelizzare non arrivi a danneggiare il prossimo, ovvero non proclami cose come "no al preservativo" e assurdità simili. In tal caso rischierebbe di fare un grande danno alla cultura di una vita sana e felice che invece sembra coltivare, oggi come oggi, facendo la volontaria in situazioni difficili.      Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 21 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: daniela

    ciao a tutti.IO ho conosciuto Gesu a 22 anni ,perdonando una persona che non amavo.Ti posso assicurare che Gesu ti da una gioia indescrivibile e duratura,che non si puo paragonare a niente nella vita.anche claudia koll ad un certo punto della sua vita ha capito che la sua vita era vuota,ha chiesto aiuto a Dio ed ha cambiato vita.Questo non vuol dire che lei si senti migliore degli altri o piu santa ma vuole solo trasmettere quella gioia che ha ricevuto a chi ancora non c'è l'ha.Non si fa pubblicità per farsi adorare o elogiare ma sono gli stessi media che l'hanno resa cosi appariscente.Guardati dentro,come sei tu spesso fai cosi anche gli altri.IO non sono piu cattolica,ma solo cristiana,perchè non mi piacciono certe aggiunte degli uomini alla parola di Dio.essere cristiani non vuol dire non fare piu l'amore,ma rinunciare al fare di un Dio il sesso,che Dio ha creato e che vuole che usiamo,i cristiani ci divertiamo,usciamo,e non ci chiudiamo come eremiti ma cerchiamo di seguire l'esempio di Gesu sapendo e sperimentando che questo porta non a sofferenza o frustrazione ma a gioia e pace.Continua ad andare a ballare,gesu vuole che ti svaghi,ma no drogarti,fai l'amore,ma non depravarti,arrabbiati,ma non arrivare ad alzare le mani,insomma Gesu ti ama cosi come sei,ma se ti chiama a correggerti in qual cosa non é perchè devi diventare un eremita o bigotto religioso,ma trovare l'amore vero,pulito,che puoi dare e ricevere.ciao chiunque tu sia. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 22 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: paola

    la koll e una donna che dovrebbe vergognarsi, lei parla perche' ha la pancia piena! non conosce cosa vuol dire essere malati, essere disoccupati non sa che lei sta dalla parte della chiesa solo per convenienza e i preti la assecondano perche ormai la Chiesa e' in fallimento come adepti ora si serve di troie pentite per fare odiens! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 23 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: Leonardo Borsoni

    IO CREDO CHE QUANDO IL SIGNORE TI SFIORA,OLTRE A LASCIARE IL PROFUMO DI CRISTO IN OGNI DOVE,METTE UN SEME IN TE, E L\'ESSERE CLAUDIAKOOL O NO NON HA ALCUNA IMPORTANZA POICHE SIAMO TUTTI UGUALI AGLìOCCHI DI DIO,E IL SUCESSIVO CAMMINO DI FEDE è VERITIERO XCHè VIENE DA DIO!LìETERNO, IL SENZA TEMPO,IL CREATORE..... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 24 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: Anonymous User

    mi sembra ingiusto definire la Koll pornostar tanto quanto lo sia definirla suora....girare un film a sfondo erotico non significa essere una pornostar così come abbracciare la fede cristiana non significa necessariamente diventare suore o frati. Non penso proprio che Dio si sia svelato alla Koll, credo piuttosto che la Koll si sia, ad un certo punto della sua vita, svelata a Dio, lasciandosi amare da Lui, e di conseguenza l\'abbia conosciuto. Non vedo perchè una persona che si converte debba essere apostrofata con toni denigratori o quantomeno caricaturali quando al Governo ci sono centinaia di persone che ci rubano i soldi, ogni giorno, persone che meriterebbero più di chi si converte un pò del nostro sarcasmo, dico bene?E se anche dovesse iniziare a predicare ai giovani la castità quale sarebbe il problema, dove si troverebbe l\'abominio? Meglio insegnare ai giovani a fare sesso nei bagni della scuola, forse? O insegnare loro a girare filmini porno con il cellulare? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 25 su La parabola di Claudia Koll, da pornostar a suora: quanto sono egocentriche queste pecorelle smarrite tornate all'ovile!

    Posted by: Adriana Riva

    \"Chi e\' senza peccato scagli la prima pietra!\" La Koll ha trovato una sua dimensione di vita ed e\' una persona serena. Il resto sono solo giudizi senza alcun valore. Mi dispiace per chi ha il tempo di farli Scritto il Date —